MIM
Eventi e attività

I giorni delle Memorie

Visite: 509

taglio nastro

 

Inaugurato al Fracastoro l’ “Hortus dei Giusti”, un Giardino dedicato a chi ha fatto del Bene, sacrificando la propria vita. Il 17 marzo si è svolta la cerimonia di inaugurazione alla presenza del Console della Repubblica di Armenia in Italia Pietro Kuciukian (SITO WEB) e della Prof.ssa Anna Maria Samuelli (SITO WEB), responsabile della Didattica di GARIWO (SITO WEB).

 

Kuciukian Samuelli

 

“Il Bene mette radici” è questo il significato principale che si è voluto trasmettere ai giovani. Chi sceglie il Bene con coraggio non sarà mai dimenticato.

ll Liceo Fracastoro ha voluto dare agli studenti delle classi quinte una sorta di consegna:  il messaggio che la cultura e la formazione scolastica comprendono anche e soprattutto la capacità di riflettere, di distinguere, di avere un’opinione critica che permetta di essere consapevoli cittadini e di partecipare e di agire con responsabilità sociale. 

 

conferenza

 

I giovani, di fronte alle sfide globali di un mondo sempre più digitalizzato e sempre meno a misura d’uomo, sono invitati a farsi travolgere dal fascino del Bene, ad essere protagonisti, a scegliere di essere ”disobbedienti” ovvero autonomi nel pensiero e nel discernimento.

Il Giardino dei Giusti del liceo Fracastoro ha intitolato, alla presenza del Dirigente Luigi Franco, dei rappresentanti del GARIWO e dei docenti Monica Basso e Michele Bongiovanni, tre targhe dedicate ad Armin Wegner (SITO WEB), Azucena Villaflor (SITO WEB) e Felice Sena, il vicebrigadiere che ha sabotato l’applicazione delle leggi razziali a Verona tra il 1943 e il 1945 e documentato lo scorso anno scolastico dalla presentazione presso il nostro liceo del testo “Le ricerche hanno dato esito negativo” dello storico veronese Olinto Domenichini (SITO WEB). Il progetto del Giardino dei Giusti si collega anche al percorso di istituto denominato “I giorni delle Memorie” che prosegue di anno in anno arricchendosi di iniziative volte a valorizzare la memoria attiva della comunità studentesca e non solo.

 

sena

villaflor

wegner

 



 

Alla mattinata hanno inoltre partecipato il mezzosoprano Syuzanna Hakobyan che ha intonato alcuni brani tradizionali armeni in commemorazione del genocidio (tra cui “La Gru”, simbolo armeno di migrazione e di ritorno al nido-patria, opera del grande compositore e musicologo armeno Padre Komitas), il Dirigente del Liceo Educandato Agli Angeli di Verona Mario Bonini, la Prof.ssa Giovanna De Finis (referente per il Liceo Educandato Agli Angeli), e una rappresentanza dell’istituto professionale ENGIM, scuole che portano avanti in sinergia e concerto reciproco un progetto di edificazione e ampliamento di Giardini dei Giusti.

 

Prof.ssa Monica Basso

Prof. Michele Bongiovanni

 

In allegato l'articolo pubblicato su "L'Arena" di Verona

Allegati:
FileCreato
Scarica questo file (articolo.pdf)articolo.pdf08-04-2023
Torna su